giovedì 11 giugno 2015

Come fare pubblicità su Twitter

Anche Twitter permette di fare social media marketing attraverso la pubblicità a pagamento, scegliendo tra la sponsorizzazione dei tweet, degli account e delle tendenze.

twitter per il business
Anche su Twitter è possibile fare pubblicità a pagamento per il proprio business.


La scorsa settimana abbiamo visto alcune indicazioni su come un'azienda può sfruttare al meglio Facebook per il social media marketing. Da settembre 2014 anche Twitter ha iniziato a dare a tutti la possibilità di fare pubblicità sulla sua piattaforma. Vediamo allora alcune semplici dritte su come fare pubblicità su Twitter, a seconda che si scelga la via della sponsorizzazione dei tweet, dell'account o delle tendenze.

Tweet sponsorizzati

I tweet sponsorizzati, o promoted tweet, sono quelli che visualizzate prima nella timeline o nel momento in cui decidete di effettuare una ricerca. Ecco alcune cose da tenere a mente:

  • scrivete innanzitutto un messaggio accattivante, possibilmente corredato da un'immagine o da un video che aumenta l'engagement con i followers
  • usate le opzioni di targeting di Twitter per entrare in contatto con il pubblico giusto
  • una volta avviata la campagna, gli utenti che avete scelto come target vedranno il vostro post nella loro cronologia personale
  • il tweet sponsorizzato è contraddistinto sia dalla posizione prioritaria, che dalla scritta “Sponsorizzato da”
  • Il pagamento è di tipo CPE, ovvero Cost per Engagement. Questo vuol dire che pagherete solo se: l'utente clicca sul link contenuto nel tweet, risponde al tweet, retwitta o aggiunge il tweet ai preferiti. Le azioni che avvengono invece sui retweet non generano pagamento.

promoted tweet
Uno dei modi per fare pubblicità a pagamento su Twitter è attraverso i promoted tweet.


Account sponsorizzati

Gli account sponsorizzati, o promoted account, consentono di mettere il proprio account in primo piano. È importante sapere che:

  • i promoted account sono indicati dalla dicitura “Sponsorizzato”
  • appaiono all'utente qualora effettui una ricerca, nella barra laterale sinistra della timeline tra gli utenti suggeriti da seguire, nel widget “Chi seguire” nella parte destra delle schede Home e Notifiche, nel widget “Chi seguire” nella parte destra della pagina dei risultati di ricerca sulle Persone, nel widget “Chi seguire” nella parte destra della pagina profilo
  • lo scopo di un account sponsorizzato è quello di raggiungere sempre più follower, per questo il pagamento avviene per ogni nuovo contatto raggiunto
  • quando create il vostro account, potete fare una breve descrizione del perché la gente dovrebbe iniziare a seguirvi
  • potete targettizzare gli utenti da raggiungere in base alla zona o al sesso, ma anche rispetto agli utenti simili ai follower e i personaggi influenti nel proprio settore.

Tendenze sponsorizzate

Le tendenze sponsorizzate, o promoted trend, consentono di sponsorizzare gli argomenti popolari discussi sulla piattaforma. Se scegliete questa strada, acquisterete la presenza di un hashtag fra i topic più popolari per 24 ore, ma solamente in una determinata area geografica. Per un giorno quindi la vostra tendenza sarà al primo posto tra le 10 più popolari. Oltre a questo, è bene tenere presente che:

  • se siete un'azienda, la tendenza potrebbe riguardare il lancio o la presentazione di un nuovo prodotto ad esempio. Rendetela accattivante, in modo che gli utenti siano invogliati a cliccarci sopra
  • anche in questo caso potete avvalervi degli strumenti di targeting in base al paese, ma potete anche raggiungere un certo tipo di pubblico sparso in tutto il mondo
  • l'acquisto di una tendenza sponsorizzata, consente l'accesso ad un pannello di controllo, che permette di avere dati su: numero di visualizzazioni, numero di retweet ottenuti, numero di click, numero di risposte e nuovi follower.
promoted trends
Le tendenze sponsorizzate consentono di essere in cima ai 10 topic più popolari per 24 ore.


Costo della pubblicità a pagamento su Twitter

Come per Facebook, anche su Twitter potete impostare un budget giornaliero per ciascuna campagna, che verrà interrotta automaticamente una volta raggiunto l'importo senza alcuna spesa aggiuntiva. Si può fare un'offerta, decidendo l'importo massimo che si è disposti a spendere per click o per follower. È possibile modificare l'offerta in qualsiasi momento.




Anche su Twitter è possibile fare social media marketing, ma come sempre è importante tenere a mente alcuni consigli per ottimizzare al meglio il proprio tempo e le proprie risorse economiche. E voi, avete già utilizzato queste funzionalità di Twitter? Avete altri suggerimenti da darci?




Photocredits: